........attendi qualche secondo.

#adessonews ultime notizie, foto, video e approfondimenti su:

cronaca, politica, economia, regioni, mondo, sport, calcio, cultura e tecnologia.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

 

Cartelle esattoriali senza ISEE fino al 31 dicembre 2021 #adessonews

Fino al 31 dicembre 2021, per le richieste di rateazioni di cartelle esattoriali non sarà necessario presentare l’ISEE. Infatti, grazie al decreto Ristori, è stato elevato da 60 mila a 100 mila euro la soglia per richiedere la rateizzazione fino ad un massimo di 72 rate senza necessità di dover documentare la temporanea situazione di difficoltà.

Dal 1° gennaio 2022, si ritornerà alle regole ordinarie.

Cosa prevedono le regole ordinarie?

Se decidiamo di richiedere la rateazione per un debito legato a una cartella esattoriale, un avviso di addebito INPS, un accertamento esecutivo dell’Agenzia delle entrate, ecc, dobbiamo tenere bene a mente la distinzione tra una rateazione ordinaria e una straordinaria. Le regole sono contenute all’art.19 del DPR 602/73.

Nello specifico, sono considerate rateazione ordinarie quelle con una dilazione massima di 72 rate ed un importo del debito non superiore a 60.000 euro. Sono invece considerate rateazioni straordinarie, quelle afferenti importi superiori a 60.000 euro. Per tali debiti il contribuente deve documentare la situazione di temporanea difficoltà. Tramite ISEE.

Durante l’emergenza Covid-19, il Governo, ha introdotto una serie di regole di carattere straordinario per agevolare i contribuenti nella richiesta di nuove rateazioni.

Le regole Covid-19

Il “Decreto Ristori” ha elevato da 60 mila a 100 mila euro la soglia per richiedere la rateizzazione fino ad un massimo di 72 rate, senza necessità per il contribuente di dover documentare la temporanea situazione di difficoltà.

La deroga rispetto alle regole ordinarie, opera per le richieste di rateizzazione presentate tra il 30/11/2020 e il 31/12/2021.

Concorre a determinare la soglia di 100 mila euro, oltre all’importo per cui si richiede la rateizzazione, anche il debito residuo di piani di dilazione già in corso.

Precisazione ribadita sul portale dell’Ex Equitalia.

Richiedere la rateazione è piuttosto semplice. Per importi fino a 100 mila euro, il contribuente può ottenere la rateizzazione direttamente on-line. Grazie al servizio “Rateizza adesso” presente nell’area riservata oppure tramite gli specifici indirizzi pec riportati nel modello di rateizzazione.

Fino al 31 dicembre 2021, non sarà necessario allegare alcun ISEE. Infatti, sarà sufficiente dichiarare la temporanea situazione di obiettiva difficoltà. Senza aggiungere alcuna documentazione.

In questo caso, il contribuente accede al piano ordinario per pagare il debito fino a un massimo di 72 rate (6 anni) con rate costanti o crescenti in base alla preferenza espressa.

Con il pagamento della prima rata del piano di rateizzazione, si ha l’estinzione delle procedure esecutive precedentemente avviate. A condizione che non si sia ancora tenuto l’incanto con esito positivo o non sia stata presentata istanza di assegnazione, ovvero il terzo non abbia reso dichiarazione positiva o non sia stato già emesso provvedimento di assegnazione dei crediti pignorati.

Source

“https://www.investireoggi.it/fisco/cartelle-esattoriali-senza-isee-fino-al-31-dicembre-2021/”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐
Clicca qui

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

 
Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione richiesta.
Riceverai in tempi celeri una risposta.